Arluno, aggredita davanti alla caserma dei Carabinieri: ragazza 28enne finisce in ospedale

Aggredita ieri notte ad Arluno in via Monte Santo, davanti alla caserma dei Carabinieri. Un uomo e una donna hanno litigato violentemente e la 28enne è rimasta ferita. Ignoti i motivi. L’ipotesi della gelosia

di Redazione

ARLUNO (MILANO) – Aggredita proprio di fronte alla caserma dei Carabinieri, in via Monte Santo ad Arluno. E’ accaduto ieri notte, intorno a mezzanotte e mezza. Coinvolte due persone: un uomo e un una donna. La ragazza ha avuto la peggio ed è finita in ospedale.

Ragazza aggredita

L’uomo e la donna hanno prima litigato violentemente, poi sono passati alle vie di fatto e si sono messi le mani addosso. I vicini hanno telefonato al 122 e poco dopo in via Monte Santo è arrivata una pattuglia dei Carabinieri di Legnano e un’ambulanza. I militari hanno riportato la calma e ora tenteranno di ricostruire l’accaduto, anche se al momento, da parte della ragazza aggredita, non risultano denunce.

I soccorsi

I soccorritori hanno prestato le prime cura alla donna aggredita: una cittadina di 28 anni, residente ad Arluno, che ha riportato diverse lesioni. Alla fine si è deciso di trasportarla in ospedale. Giunta al nosocomio di Magenta intorno all’una e mezza di notte, è stata medicata e dimessa la mattina seguente.

Le indagini

Non è chiaro cosa abbia scatenato il litigio e la conseguente aggressione. I residenti hanno solo sentito le urla e hanno poi visto degenerare la discussione, chiamando dunque le Forze dell’ordine. Tra le ipotesi ci sarebbero motivi di gelosia da parte dell’uomo, che si sarebbe presentato a casa della fidanzata per chiarire, salvo poi perdere le staffe. Non essendo una denuncia, tuttavia, i Carabinieri non possono procedere per appurare l’esistenza di un eventuale reato.