Il titolare di un’azienda di Busto Garolfo, nel Milanese, deve fronteggiare il fallimento della sua società, travolta dalla crisi. Intanto si candida a Mantova col centrosinistra

14 FEBBRAIO 2018

di Lorenzo Rotella

BUSTO GAROLFO (MILANO) – Matteo Pinciroli, 39enne bustese, era stato lo sponsor del Legnano Basket, dell’Atalanta e della Serie A femminile di calcio. Tutto grazie alla sua azienda, ‘I Dolci Sapori’, fallita lo scorso 7 dicembre assieme ad altri sette punti vendita sparsi nel Comasco e nel Varesotto. Ed è ancora proprietario della ‘T.W.S’, un’azienda impegnata nel settore tessile e chimico che, secondo alcuni dipendenti, “non se la passa tanto bene”. Il fallimento, dichiarato dal Tribunale di Busto Arsizio, è purtroppo il segno dei tempi: la crisi economica, che molti dichiarano essere alle spalle, in realtà ancora morde. Intanto Pinciroli si prepara all’udienza del 3 aprile, dove ci sarà anche un gruppo di creditori a reclamare quanto gli spetta.

Candidato a Mantova col partito di Lorenzin

Nel frattempo, per Pinciroli, è cominciata una nuova avventura, maturata negli ultimi mesi e oggi diventata concreta: è candidato alla Camera nella ‘Civica Popolare’ di Beatrice Lorenzin, a sostegno della coalizione del Pd. L’imprenditore si è candidato nella circoscrizione di Mantova e Cremona come capolista nel collegio plurinominale.

Sostieni la Libera Informazione


Sul nostro giornale on line trovi l’informazione libera e coraggiosa, perché noi non abbiamo padroni e non riceviamo finanziamenti pubblici. Da sempre, viviamo soltanto grazie ai nostri lettori e ai nostri inserzionisti. Noi vi offriamo un’informazione libera e gratuita. Voi, se potete, dateci un piccolo aiuto.