Lucrezia Mantovani, figlia del politico pluri indagato Mario Mantovani, potrebbe essere eletta alla Camera dei Deputati grazie al ‘ripescaggio’

6 MARZO 2018

di Redazione

MILANO – Nel suo collegio (Lombardia 1 circoscrizione 4) non è stata eletta, perché il suo partito, Fratelli d’Italia, ha avuto un risultato assai scarso e non ha ottenuto nessun parlamentare. Ma Lucrezia Mantovani – nota per essere la figlia di Mario Mantovani, a processo per corruzione concussione a Milano e indagato per peculato e false fatture – era candidata anche in un altro collegio plurinominale (Lombardia 3 circoscrizione 2), dove Fratelli d’Italia ha eletto il capolista Guido Crosetto. Quest’ultimo però, piemontese d’origine, correva pure in un collegio piemontese, quello di Torino, dove il partito di Giorgia Meloni è riuscito a ottenere un parlamentare. Se Crosetto sarà proclamato nel collegio torinese, allora Lucrezia Mantovani sarà eletta alla Camera dei Deputati. La notizia ha veramente del clamoroso. E’ in corso in queste ore l’interpretazione degli esperti del ministero degli Interni rispetto al fatto che un candidato (vincitore di più collegi) debba essere dichiarato eletto nel luogo in cui ha preso meno voti o nel luogo in cui la percentuale del suo partito è minore. Tecnicismi di una legge elettorale demenziale.