Bernate Ticino, la lite domestica degenera in un’aggressione: intervengono i Carabinieri, 35nne in ospedale

di Deborah Ali

BERNATE TICINO (MILANO) – Una lite domestica a Bernate Ticino, nel milanese, manda una donna di 35 anni al pronto soccorso. L’episodio si è verificato nella notte tra lunedì 5 e martedì 6 settembre. Poco prima di mezzanotte, un’ambulanza dell’Azzurra Soccorso di Cuggiono è stata inviata in via 4 Novembre. La chiamata al 118 riferiva di un evento violento, un’aggressione presso un’abitazione privata. Sul posto è intervenuta anche una pattuglia dei Carabinieri della compagnia di Abbiategrasso.

L’intervento dei soccorritori

L’équipe medica ha prestato le prime cure ai due soggetti coinvolti nella lite domestica e ha poi trasportato la giovane al pronto soccorso di Magenta in codice verde per ulteriori accertamenti. Per l’uomo, che ha circa gli stessi anni della vittima, non è stato necessario il trasporto in ospedale. Secondo una prima ricostruzione sembrerebbe che la vittima sia stata aggredita mentre si trovava in casa del suo compagno. La coppia è ben nota alle Forze dell’ordine, che in più occasioni sarebbero state costrette a intervenire per placare numerose liti domestiche. Sembrerebbe che i due, molto probabilmente sotto l’effetto di sostanze stupefacenti, dopo aver discusso verbalmente siano passati alle mani.

Sempre più donne sono vittime di violenza domestica

Ad aver avuto la peggio, però, è stata la 35enne. Gli agenti intervenuti hanno raccolto le testimonianze dei due. La donna non avrebbe sporto denuncia. L’episodio riporta l’attenzione a un tema, negli ultimi anni, diventato molto delicato: la violenza sulle donne. In Italia ogni tre giorni una donna viene uccisa. Dall’inizio del 2022 sono ben 77 le donne che hanno perso la vita, 67 delle quali sono state uccise in ambito familiare o affettivo.      

Sostieni la Libera Informazione


Sul nostro giornale on line trovi l’informazione libera e coraggiosa, perché noi non abbiamo padroni e non riceviamo finanziamenti pubblici. Da sempre, viviamo soltanto grazie ai nostri lettori e ai nostri inserzionisti. Noi vi offriamo un’informazione libera e gratuita. Voi, se potete, dateci un piccolo aiuto.