Uomo di 63 anni muore in un incendio

Arluno: uomo di 63 anni, accumulatore seriale muore in un incendio

di Deborah Ali

ARLUNO (MI) – Un uomo di 63 anni è morto in seguito a un incendio, ad Arluno. Il suo corpo è stato ritrovato circondato di oggetti e rifiuti: era un accumulatore seriale. Inutile l’intervento dei soccorritori. Nella notte tra giovedì 24 marzo e venerdì 25 un incendio è divampato in una corte di via Roma ad Arluno. Il paese dell’Altomilanese piange il padrone di casa, un uomo di 63 anni, che secondo le prime indiscrezione era un ‘accumulatore seriale’.

Uomo di 63 anni muore in un incendio

Stando a una prima ricostruzione fatta dai soccorritori l’allarme è stato dato intorno all’1:30 di notte. Sul posto sono intervenuti subito i Vigili del Fuoco Volontari di Inveruno con due mezzi aiutati dai colleghi di Rho, Legnano e Corbetta per un totale di cinque mezzi. il 118 ha fatto intervenire anche i Carabinieri e il personale medico. L’appartamento in cui era scoppiato l’incendio si trova all’interno di una corte.

La ricostruzione dei fatti

La vittima, un accumulatore seriale secondo la prima ricostruzione della tragedia fatta da parte dei Vigili del fuoco, ha respirato le esalazioni del fumo e non è riuscita a mettersi in salvo. Il suo corpo è stato ritrovato al piano terreno, subito è stato portato fuori e rianimato ma non c’è stato niente da fare. Il personale medico del 118 non ha potuto fare altro che constatare il decesso.

Indagini in corso

Le operazioni di spegnimento e messa in sicurezza da parte dei vigili del fuoco delle 4 caserme sono durate oltre quattro ore. Le indagini sulle cause del rogo saranno affidate al NIA (nucleo investigativo antincendi) e ai carabinieri.