Busto Garolfo, Marco Binaghi candidato sindaco di Lega e Forza Italia: centrodestra in frantumi

Elezioni comunali, due liste di centrodestra. Una è sostenuta da Lega e Forza Italia, con l’avvocato Marco Binaghi candidato sindaco. L’altra è la civica Insieme per Busto, messa in campo da Patrizia D’Elia e Francesco Binaghi

di Ersilio Mattioni

BUSTO GAROLFO (MILANO) – Le fibrillazioni nel centrodestra bustese sono esplose ieri pomeriggio, venerdì 16 febbraio, al termine di una tumultuosa riunione tra i vertici del centrodestra. Al tavolo si sono seduti i coordinatori provinciali e cittadini di Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia, ma la polemicissima riunione si è conclusa con un nulla di fatto. Tanto che oggi i leghisti e gli azzurri annunciano che correranno da soli, candidando Marco Binsaghi alla carica di sindaco.

Marco Binaghi candidato di Lega e Forza Italia

In un nota firmata dai coordinatori cittadini Osvaldo Rubagotti (lega) e Ilaria Cova (Forza Italia), si legge. “Con grande entusiasmo le segreterie provinciali e cittadine di Lega e Forza Italia annunciano la candidatura a sindaco di Busto Garolfo dell’Avvocato Marco Binaghi. Un nuovo volto per la politica bustese: 41 anni, professionista stimato e da sempre impegnato nella vita associativa del territorio. Si candida con l’obiettivo di portare un nuovo inizio a favore e per lo sviluppo dell’intera città”.

Parla il candidato sindaco

“Sono onorato e grato per la fiducia che le segreterie di Lega e Forza Italia hanno riposto in me – ha dichiarato Marco Binaghi – e accolgo questa sfida con grande entusiasmo e senso di responsabilità. Invito i miei concittadini a partecipare attivamente al progetto di cambiamento che vogliamo realizzare, con la convinzione che le idee e il contributo di tutti siano preziosi e fondamentali. La differenza infatti, la fa il gruppo e non il singolo”.

Centrodestra in frantumi

La nota diffusa nella mattinata di sabato 17 febbraio è firmato anche da Alessio Zanzottera e Graziano Musella, rispettivamente segretario provinciale della Lega e coordinatore provinciale di Forza Italia. E’ il segno più evidente della spaccatura del centrodestra, a tutto vantaggio della civica di centrosinistra, Busto Garolfo Paese Amico, che sostiene Giovanni Rigiroli. Infatti il centrodestra correrà con due liste. Oltre a quella sostenuta da Lega e Forza Italia, c’è anche Insieme per Busto: la civica messa in campo da Patrizia D’Elia e Francesco Binaghi, la quale avrà con ogni probabilità l’appoggio di Fratelli d’Italia.