Il candidato del centrosinistra, Alessandro Landini, non vuole essere un sindaco ‘telecomandato’. Per caso, in caso di vittoria, non sceglierà Pignatiello come numero due

di Redazione

CASTANO PRIMO (MILANO) – Elezioni comunali 2024, per Giuseppe Pignatiello non è così certa la possibilità di rivestire la carica di vicesindaco, in caso di vittoria di Alessandro Landini. Secondo fonti beninformate, l’attuale candidato sindaco del centrosinistra avrebbe esposto a Pignatiello le sue perplessità circa la possibile nomina come ‘numero 2’ in caso di successo alle urne.

Frizioni tra Pignatiello e Landini

Il motivo? Semplice, quanto importante e politicamente significativo: sembra che Landini, attualmente assessore al Bilancio, classe 1996, tema di essere percepito come una sorta di sindaco ‘di facciata’, guidato e comunque orientato da Pignatiello, nel caso in cui lui fosse il vice. I giochi non sono ancora definiti, ma il timore di Landini aleggia come un macigno sulle ambizioni future di Pignatiello, che comunque entrerebbe sicuramente in giunta come assessore.

La futura giunta

Al di là del ruolo che si ritaglierà l’attuale sindaco, ormai in scadenza del suo secondo mandato, al fianco di Landini resterebbero anche l’attuale assessore alla Cultura, Ilaria Crespi, e il vicesindaco Carola Bonalli. Potrebbe essere riconfermato anche l’assessore alla Sicurezza e ai Lavori pubblici, Andrea Osellame.

Lo civica Attivamente

A sfidare il candidato del centrosinistra, che in molti danno per favorito nella gara a 3 prevista per il prossimo mese di giugno, sarà la lista civica ‘Attivamente’ con Federico Cerruto, classe 1978, castanese ma originario di Corbetta e il candidato del centrodestra Roberto Colombo, attuale leader di minoranza. Cerruto, candidato sindaco della lista civica ‘Attivamente’ nata dall’esperienza del ‘Comitato per Castano’, si è presentato alla città lo scorso sabato 20 gennaio in Villa Rusconi. Cerruto, 45 anni ed ex alpino, conosciuto con il soprannome ‘Chicco’ è un agente immobiliare e amministratore unico di una società del settore, è un ufficiale in congedo dell’esercito italiano ed è tra i soci fondatori di ‘Attivamente’.

Sostieni la Libera Informazione


Sul nostro giornale on line trovi l’informazione libera e coraggiosa, perché noi non abbiamo padroni e non riceviamo finanziamenti pubblici. Da sempre, viviamo soltanto grazie ai nostri lettori e ai nostri inserzionisti. Noi vi offriamo un’informazione libera e gratuita. Voi, se potete, dateci un piccolo aiuto.

Il centrodestra

Colombo, nome e volto noto della politica locale e titolare di uno studio legale di Castano Primo, è sostenuto invece dalla coalizione di Forza Italia, Fratelli d’Italia e Lega. La sfida resta comunque aperta, così come accade quando si chiude un ciclo politico e se ne apre uno nuovo.