Castano Primo, rissa di Natale al ‘Gigante’ tra due clienti: insulti, botte e bestemmie

Una scena poco edificante, oggi nel primo pomeriggio, al supermercato ‘Il Gigante’ di Castano Primo. Due uomini litigano alle casse e scoppia la rissa. La sicurezza interviene, ma non riesce a placare gli animi

di Redazione

CASTANO PRIMO (MILANO) – Rissa al supermercato ‘Il Gigante’ di Castano Primo, nel Milanese. E’ successo oggi, sabato 23 dicembre, nel primo pomeriggio. Due clienti, dopo aver fatto la spesa, si sono recati alle casse per pagare. Qui è scoppiato il finimondo. Neppure l’intervento degli uomini della Sicurezza ha placato gli animi. Uno dei due clienti ha cominciato a urlare e bestemmiare, mentre cercava di aggredire sia l’altro cliente sia gli stessi uomini della Sicurezza.

Rissa al ‘Gigante’

Le ragioni della rissa non sono chiare, ma quasi certamente si tratta dei classici futili motivi. I due clienti erano giunti alle casse uno dopo l’altro e a un certo punto hanno cominciato a discutere. Uno dei due però, nel volgere di pochi istanti, ha iniziato a insultare e bestemmiare. Le sue urla si sentivano in tutta la zona casse, richiamando l’attenzione degli altri clienti e in un secondo momento quella della Sicurezza del supermercato.

L’intervento della Sicurezza

Gli uomini della Sicurezza si sono avvicinati al cliente più esagitato, apparso in uno stato di alterazione, nel tentativo di calmarlo. L’altro cliente, nel frattempo, ha fornito la sua versione dei fatti e sembrava che le acque si fossero calmate. In realtà non era così. Dalle parole si è passati ai fatti, cioè alla rissa. Il cliente più esagitato ha ricominciato a urlare e bestemmiare, cercando poi di aggredire il suo ‘rivale’. Quando gli uomini della Sicurezza lo hanno trascinato via, lui si è ribellato anche contro di loro, tentando a più riprese di sferrare calci e pugni.

L’epilogo

E’ intervento anche il direttore del supermercato, provando a parlare direttamente con l’uomo, il quale tuttavia non ha voluto sentire ragioni e ha continuato a reagire con gli insulti e la violenza. Gli uomini della Sicurezza – il cui comportamento è stato esemplare: non hanno mai perso la calma e hanno fatto di tutto per riportare un po’ di tranquillità – hanno così deciso di portare l’esagitato all’esterno del ‘Gigante’, nella zona parcheggi. Poi si sono assicurati che l’individuo lasciasse il centro commerciale senza fare altri danni.