Il marito della maestra con la febbre, insegnante di Casorezzo (nel Milanese), era in attesa del tampone

10 NOVEMBRE 2020

di Patrizia Meneghin

CASOREZZO (MILANO) – Maestra entra a scuola con la febbre: succede a Casorezzo, nel Milanese.

Maestra con la febbre

Domenica 1 novembre il sindaco di Casorezzo, Pierluca Oldani, è stato costretto a prendere un’amara decisione: chiudere per una settimana tutte le scuole. Il provvedimento, adottato in anticipo rispetto al decreto del Governo entrato in vigore il 6 novembre, si era reso necessario a causa dell’alto numero di classi messe in quarantena in paese: 8 su 19, divise tra scuole elementari e medie, perché molti tra alunni e insegnanti erano risultati positivi. E nei giorni precedenti nella scuola del paese si era anche verificato un episodio incredibile: una maestra era entrata a scuola con la febbre.

Mandata a casa

Sostieni la Libera Informazione


Sul nostro giornale on line trovi l’informazione libera e coraggiosa, perché noi non abbiamo padroni e non riceviamo finanziamenti pubblici. Da sempre, viviamo soltanto grazie ai nostri lettori e ai nostri inserzionisti. In questo periodo però le aziende sono chiuse e la pubblicità si è molto ridotta. Nel mese di marzo avete visitato il nostro sito e letto i nostri articoli 500.190 volte! Noi continuiamo a offrirvi la stessa informazione libera e gratuita. Voi, se potete, dateci un piccolo aiuto.

Una maestra (il cui marito era in attesa dell’esito del tampone), due settimane fa, sarebbe entrata a scuola con la febbre. A parte il fatto che la maestra avrebbe dovuto stare a casa, non appena ci si è accorti della febbre si è disposto il suo allontanamento dall’edificio. Aveva già avuto rapporti coi bimbi durante la sua permanenza a scuola? A questo quesito, per ora, non ci sono risposte certe. I dubbi, ovviamente, restano parecchi.

I COMMENTI