Succede a Cisliano, nel Milanese: le lezioni sono iniziate giovedì 10 settembre

15 SETTEMBRE 2020

di Francesca Ceriani

CISLIANO (MILANO) – Due classi delle scuole medie in isolamento: i genitori di due alunni sono risultati positivi al Coronavirus. Succede alle scuole medie di Cisliano, nel Milanese, dove le lezioni sono iniziate solo pochi giorni fa.

In isolamento

I genitori di due alunni delle scuole medie di Cisliano sono risultati positivi al Covid dopo aver effettuato il tampone. Per questo motivo il dirigente scolastico dell’istituto ha deciso, lunedì 14 settembre, di mettere in isolamento le due classi in cui i due alunni frequentano le lezioni, iniziate giovedì scorso, 10 settembre. “Si tratta di una scelta non strettamente obbligatoria, vista la circolare di Regione Lombardia, ma assunta in via precauzionale – commenta il sindaco, Luca Durè – I due ragazzi, pur non avendo effettuato il tampone insieme ai genitori, sono potenzialmente positivi. Per non correre rischi, il dirigente scolastico ha quindi deciso di mettere in isolamento le due sezioni. Gli studenti continueranno con la didattica a distanza”.

In attesa degli esiti

Sostieni la Libera Informazione


Sul nostro giornale on line trovi l’informazione libera e coraggiosa, perché noi non abbiamo padroni e non riceviamo finanziamenti pubblici. Da sempre, viviamo soltanto grazie ai nostri lettori e ai nostri inserzionisti. In questo periodo però le aziende sono chiuse e la pubblicità si è molto ridotta. Nel mese di marzo avete visitato il nostro sito e letto i nostri articoli 500.190 volte! Noi continuiamo a offrirvi la stessa informazione libera e gratuita. Voi, se potete, dateci un piccolo aiuto.

Le due sezioni, quindi, resteranno in isolamento per i prossimi 10 giorni, in attesa degli esiti dei tamponi effettuati dai due alunni. “Attendiamo una normativa che consenta rapidità di movimento – commenta il primo cittadino – Questo è solo il primo caso, ma ne succederanno altri. Per questo motivo è importante gestire situazioni del genere in tempi rapidi”.

I COMMENTI