Ad Arconate, nel Milanese, i residenti protestano contro i cittadini albanesi che parcheggiano selvaggiamente. Accuse alla Polizia locale: “I vigili non fanno niente”

26 AGOSTO 2018

di Redazione

ARCONATE (MILANO) – I residenti di via XXIV Maggio, ad Arconate nel Milanese, protestano contro i cittadini albanesi che vivino nel condominio Corallo, colpevoli di parcheggiare in maniera selvaggia nella stradina adiacente alla piazza, impedendo così l’accesso e il passaggio agli altri arconatesi che lì abitano. Qualche giorno fa la situazione è degenerata al punto tale da richiedere l’intervento degli agenti di Polizia locale, giunti sul posto per riportare un po’ di normalità. Da tempo i residenti lamentano comportamenti arroganti e fuori luogo da parte dei tanti albanesi che abitano nel condominio, che si atteggiano come se le regole, per loro, non contassero nulla. Ma la protesta degli arconatesi si indirizza anche verso la Polizia locale: “I vigili non ci sono mai. E quando ci sono – spiega un cittadino – non fanno nulla. L’altro giorno, per esempio, sono stati chiamati e sono intervenuti, ma non hanno dato una sola multa”. Insomma, via XXIV Maggio sembra diventata una zona franca.

Sostieni la Libera Informazione


Sul nostro giornale on line trovi l’informazione libera e coraggiosa, perché noi non abbiamo padroni e non riceviamo finanziamenti pubblici. Da sempre, viviamo soltanto grazie ai nostri lettori e ai nostri inserzionisti. Noi vi offriamo un’informazione libera e gratuita. Voi, se potete, dateci un piccolo aiuto.