A Castano Primo, nel Milanese, un litigio tra due fidanzati degenera in piazza. Le telecamere riprendono l’alterco e la devastazione dei due ‘innamorati’, forse un po’ alticci. Finora, però, nessuno provvedimento contro di loro

24 AGOSTO 2017

di Redazione

CASTANO PRIMO (MILANO) – Coppia di fidanzati litiga in pieno centro e devasta piazza Mazzini a Castano Primo, nel Milanese. E’ quanto accaduto una domenica notte, all’incirca a metà luglio, nel cuore del centro storico. Un alterco tra un uomo e una donna è degenerato e si è trasformato in una vera e propria follia: la coppia litigiosa ha distrutto alcuni vasi della piazza e ha rotto il vetro della teca che custodisce il defibrillatore, posizionato vicino a uno studio dentistico. In un primo momento le forze dell’ordine avevano attribuito la responsabilità di quanto accaduto a un gruppo di vandali. Con il passare delle ore, invece, si è scoperto che i responsabili dei danni sono i due fidanzati, forse un po’ troppo alticci, che hanno litigato e devastato quanto gli stava attorno. Gli agenti della Polizia locale hanno visionato i filmati delle telecamere per appurare l’esatta dinamica di quanto accaduto, ma finora non sono stati resi noti eventuali provvedimenti. Presi di mira dalla furia della coppia i vasi di un esercizio commerciale, il defibrillatore e anche alcuni cartelli stradali, che fortunatamente hanno resistito ai giovani ‘su di giri’.

Sostieni la Libera Informazione


Sul nostro giornale on line trovi l’informazione libera e coraggiosa, perché noi non abbiamo padroni e non riceviamo finanziamenti pubblici. Da sempre, viviamo soltanto grazie ai nostri lettori e ai nostri inserzionisti. Noi vi offriamo un’informazione libera e gratuita. Voi, se potete, dateci un piccolo aiuto.