Fatto increscioso a Robecchetto con Induno, nel Milanese, dove un gruppo di baby teppisti manomette i giochi al parco per far male ai bambini più piccoli

di Roberta Perera

ROBECCHETTO CON INDUNO (MILANO) – Allentano i bulloni dei giochi nei parchi per far male ai bambini: questa la segnalazione dei cittadini di Robecchetto. Da poco l’amministrazione comunale ha provveduto a un completo restauro degli angoli giochi dei parchi cittadini, con il posizionamento di ‘tappeti’ antitrauma, la sistemazione dei giochi vecchi e il posizionamento di nuovi. Peccato che a Malvaglio, presso ‘I bambini di Mostar’, siano già stati fatti danni.

I fatti

Qualcuno, per puro divertimento, ha infatti provveduto ad allentare i bulloni di alcune delle strutture ludiche, oltre che provocare la rottura di un gioco. Sembrerebbe che un primo intervento sui bulloni sia stato effettuato da un privato cittadino, mentre un altro è stato compiuto da uno degli agenti della Polizia locale dopo averne avuta segnalazione nella giornata di mercoledì. Si spera che i deplorevoli episodi rimangano isolati e che qualcuno non decida di replicare.

L’indignazione

Sostieni la Libera Informazione


Sul nostro giornale on line trovi l’informazione libera e coraggiosa, perché noi non abbiamo padroni e non riceviamo finanziamenti pubblici. Da sempre, viviamo soltanto grazie ai nostri lettori e ai nostri inserzionisti. Noi vi offriamo un’informazione libera e gratuita. Voi, se potete, dateci un piccolo aiuto.

Al di là dell’eventuale danno patrimoniale, va infatti sottolineato il danno arrecato all’intera comunità, cui sono destinate le strutture pubbliche, ed in particolar modo ai bambini che dovrebbero essere gli unici ad usufruire dei giochi, avendo il sacrosanto diritto di divertirsi al parco in tutta tranquillità, senza l’ansia di poter cadere da un’attrazione per un bullone allentato e magari farsi male sul serio. Si auspica che in futuro l’installazione delle telecamere di sicurezza possa far scongiurare il compimento di simili atti di vandalismo.

I COMMENTI