Tentato furto con scasso in pieno giorno a Corbetta. Due malviventi hanno provato a svaligiare una villetta, ma i cani hanno messo in allarme il padrone di casa. I ladri sono fuggiti a bordo di una Smart con targa svizzera

di Attilio Mattioni

CORBETTA (MILANO) – Tentano un furto con scasso in pieno giorno, ma vengono messi in fuga dai cani del proprietario di casa. Così rinunciano a svaligiare la villetta e si danno alla fuga a bordo di un’automobile con targa svizzera.

Furto con scasso

Tutto si è svolto nel giro di pochi minuti, nel tardo pomeriggio di domenica 10 settembre. Intorno alle 19.45 due uomini hanno scavalcato la recinzione di un’abitazione, che si trova a poche decine di metri dal supermercato Lidl. Poi hanno cercato di forzare la portafinestra che dal giardino permette di accedere al soggiorno.

Salvato dai cani

I malviventi non avevano però fatto i conti con i due cani, che hanno iniziato ad abbaiare mettendo in allarme il proprietario, che si trovava all’interno dell’edificio. L’uomo è uscito sul balcone e i due ladri, subito dopo averlo visto, hanno fatto dietrofront. Niente furto con scasso, hanno riscavalcato la cinta e hanno raggiungendo, correndo, una Smart con targa svizzera.

Gli errori e la fuga

Una volta saliti a bordo dell’auto sono fuggiti a tutto gas. Ad agire non è stata quasi sicuramente una coppia di ladri professionisti. Troppi gli errori commessi: aver agito in pieno giorno in una zona frequentata, non aver controllato che non ci fosse nessuno in casa, non essersi accorti della presenza dei cani da guardia.

Le telecamere

Le indagini potrebbero partire dall’analisi dei filmati delle numerose telecamere di sorveglianza della zona, che potrebbero aver inquadrato la targa della Smart, presumibilmente immatricolata in Svizzera. A quel punto non dovrebbe essere difficile risalire al proprietario, sempre che non si tratti di una vettura rubata.