Dossier, politici spiati: c’è anche l’ex ministro ed ex sindaco di Marcallo, Massimo Garavaglia

Anche il senatore della Lega Massimo Garavaglia (ex ministro ed ex sindaco di Marcallo con Casone) tra i politici spiati. Emerge dall’inchiesta di Perugia: 16 indagati

di Redazione

MARCALLO (MILANO) – C’è anche Massimo Garavaglia – senatore della Lega, ex ministro, ex assessore regionale ed ex sindaco di Marcallo con Casone – tra i politici (e i vip) spiati, quelli che sarebbero stati oggetto di una misteriosa operazione di ‘dossieraggio’.

Politici spiati

La Procura della Repubblica di Perugia (competente perché uno degli indagati è un magistrato di Roma) ha iscritto nel registro degli indagati 16 persone, tutte accusate, a vario titolo e in concorso tra loro, dei reati di concorso in accesso abusivo a dati sensibili e di rivelazione di segreto.

I due principali indagati

I due principali accusati sono un tenente della Guardia di Finanza, Pasquale Striano, e il magistrato Antonio Laudati: entrambi sono stati in servizio per anni alla Direzione nazionale antimafia, che controlla e coordina l’attività dei procuratori e della polizia giudiziaria che si occupano di criminalità organizzata sul territorio nazionale.

Notizie riservate

Secondo l’accusa, Striano e Laudati avrebbero sfruttato la possibilità di accedere alle banche dati della direzione nazionale antimafia per ottenere notizie riservate e informazioni su centinaia di persone.

L’elenco

L’elenco delle persone ‘spiate’ è lunghissimo. Ci sono politici come il segretario della Lega Matteo Salvini, l’ex compagna di Silvio Berlusconi, Marta Fascina, i ministri Guido Crosetto e Francesco Lollobrigida), l’ex presidente del Consiglio Matteo Renzi. Poi ci sono personalità dello sport come la superstar del calcio Cristiano Ronaldo, l’ex presidente della Juventus Andrea Agnelli, l’attuale allenatore dei bianconeri Massimiliano Allegri e il presidente della Federcalcio, Giuseppe Gravina.

Fedez e Ferragni

Infine nell’elenco di coloro i quali hanno subito questa intrusione nella privacy ci sono una serie di grossi nomi dello spettacolo, a cominciare dal rapper Fedez, balzato negli ultimi tempi agli onori della cronaca per la crisi del suo matrimonio con Chiara Ferragni.

Perché spiare Garavaglia?

Cosa cercassero gli autori delle intrusioni nelle banche dati dell’antimafia non è dato di sapere: far luce spetterà ai Magistrati di Perugia. Da quello che si è potuto apprendere, le ricerche su Massimo Garavaglia non hanno evidenziato nulla di particolare. Certo, resta il fastidio di sapere di essere stato oggetto di attenzioni tanto indesiderate quando illecite. A parziale consolazione di ‘Sgara’, c’è il fatto di essere in compagnia di personalità davvero illustri: insomma, anche l’ex sindaco di Marcallo è considerato nel novero di quelli che contano.