Sinergie e collaborazioni: nascerà un’associazione che raggruppi i negozianti?

di Roberta Perera

ROBECCHETTO CON INDUNO (MILANO) – I cittadini si saranno di certo accorti che quest’anno la maggior parte degli esercizi del paese, commerciali e non (anche lo studio medico e le agenzie immobiliari, tanto per esemplificare), hanno allestito sulla strada, in occasione dell’avvicinarsi delle festività, decorazioni natalizie uguali. Un fatto questo, non importante di per sé, ma notevole per il significato che sottintende: quello della nascita di una concreta collaborazione tra la categoria, con lo scopo di rendere le attività pubbliche più visibili sul territorio e di conseguenza far sapere ai cittadini, che spesso si rivolgono ai centri commerciali per i propri acquisti, che di fatto esse sono vive e vitali. L’idea di ‘fare gruppo’ in realtà, anche se loro non vorrebbero che lo si dicesse, è nata da coloro che per ultime hanno aperto una vetrina sulla principale via Umberto I: Ivana, Patrizia e Maria. Tre coetanee, ma soprattutto tre amiche, che parlando con l’entusiasmo di chi non ha ancora fatto i conti con l’abitudine, hanno avuto l’idea e hanno pensato di coinvolgere il resto della categoria, anche se qualcuno, lecitamente, ha rifiutato dicendo di aver già provveduto in proprio. “Non vorremmo che questa nostra collaborazione allargata rimanesse fine a se stessa” – dicono le tre donne pressoché all’unisono – “In realtà ci piacerebbe che essa fosse solo l’inizio di un percorso più ampio da fare assieme, che potrebbe portare all’allestimento di iniziative e anche di manifestazioni di profilo più ampio in paese. Di idee ne abbiamo tante, e speriamo di riuscire a realizzarne almeno qualcuna”. Siamo sicuri che, tenendo ben presente il motto ‘l’unione fa la forza’, qualcosa di buono riusciranno davvero a combinare!

Sostieni la Libera Informazione


Sul nostro giornale on line trovi l’informazione libera e coraggiosa, perché noi non abbiamo padroni e non riceviamo finanziamenti pubblici. Da sempre, viviamo soltanto grazie ai nostri lettori e ai nostri inserzionisti. Noi vi offriamo un’informazione libera e gratuita. Voi, se potete, dateci un piccolo aiuto.