Truffatori in azione ad Arconate, nel Milanese. Una donna ha fatto entrare in casa finti tecnici del gas ed è stata rapinata dell’oro e dei gioielli

di Redazione

ARCONATE (MILANO) – Truffatori in azione, per l’ennesima volta. E’ successo ad Arconate, nel Milanese, dove finti tecnici del gas hanno stordito e rapinato un’anziana di 81 anni.

Truffatori in azione

Sono da poco passate le 10 della mattina di venerdì 20 maggio, quando suona il citofono di una villetta di via De Gasperi. La zona, nota come Usignolo, è nella periferia di Arconate, nel Milanese. “Siamo tecnici del gas, sospettiamo che ci sia una perdita a casa sua: dovremmo entrare per controllare”.

Il raggiro

In casa c’è una donna di 81 anni, che vive con il figlio. Ma quest’ultimo, quando i truffatori entrano in azione, è al lavoro. La donna guarda fuori e vede due giovani ben vestiti, dall’aria distinta. Così apre il cancelletto. Mentre percorrono il vialetto che porta all’ingresso dell’abitazione i due spiegano alla donna, sempre con toni molto cortesi, che in zona sono state segnalate fughe di gas e che devono controllare la cucina.

La rapina

I truffatori entrano in casa. Qui il racconto dell’anziana donna si fa confuso: “Non so cosa mi sia capitato – ha detto a un vicino di casa – ma so solo che a un certo punto facevo quello che mi dicevano loro”. Altro, la donna non ricorda, se non che ha tirato fuori tutti i gioielli e gli oggetti preziosi che aveva in casa e li ha consegnati alla coppia di malviventi. I quali, ottenuto il loro scopo, se ne sono andati in un batter d’occhio.

Sostieni la Libera Informazione


Sul nostro giornale on line trovi l’informazione libera e coraggiosa, perché noi non abbiamo padroni e non riceviamo finanziamenti pubblici. Da sempre, viviamo soltanto grazie ai nostri lettori e ai nostri inserzionisti. Noi vi offriamo un’informazione libera e gratuita. Voi, se potete, dateci un piccolo aiuto.

L’ipotesi

Il bottino non è stato quantificato, ma si presume ingente. Una delle ipotesi al vaglio degli investigatori è che i due truffatori abbiamo spruzzato in faccia all’anziana donna uno spray narcotizzante. Una tecnica già utilizzata molte altre volte, purtroppo quasi sempre con successo per i malviventi.