Ha dato del “cog****e” al vigile: increscioso episodio avvenuto ad Arconate

13 DICEMBRE 2020

di Redazione

ARCONATE (MILANO) – I cittadini e i ristoratori che volevano più controlli ora sono stati accontentati. Nella mattinata di lunedì scorso, 7 dicembre, il comandante della Polizia locale di Arconate, Emidio Varrato, e l’agente Noemi De Luca, si sono recati in piazza Libertà per verificare la situazione relativa al servizio d’asporto dei bar, dopo le polemiche dei giorni scorsi sui continui assembramenti di persone fuori dai locali.

La multa del vigile

I due vigili, nell’ambito del controllo, si sono accorti che due cittadini arconatesi nelle vicinanze del Queen’s Bar stavano consumando alcune bevande acquistate poco prima nel locale. Attività, questa, vietata dall’ultimo Dpcm, che consente l’asporto ma specifica che i cittadini non possono in alcun modo consumare le bevande nei pressi o nelle vicinanze nei bar. E così Varrato ha tirato fuori il taccuino, preso carta e penna e ha comminato ai due malcapitati due salatissime multe da 400 euro.

Gli insulti

Sostieni la Libera Informazione


Sul nostro giornale on line trovi l’informazione libera e coraggiosa, perché noi non abbiamo padroni e non riceviamo finanziamenti pubblici. Da sempre, viviamo soltanto grazie ai nostri lettori e ai nostri inserzionisti. Noi vi offriamo un’informazione libera e gratuita. Voi, se potete, dateci un piccolo aiuto.

In quel momento, però, si è scatenato un vero e proprio putiferio. Uno dei due arconatesi multati, un noto 76enne residente in via Gallarate, ha dato fuori di matto. Dapprima ha insultato il comandante della Polizia locale dandogli del “cog***ne”, poi si è rifiutato di consegnarli i documenti, tanto che i due agenti hanno dovuto seguirlo per strada. Oltre alla sanzione pecuniaria, ora l’uomo rischia una denuncia per oltraggio a pubblico ufficiale.

I COMMENTI