Raffica di furti nei negozi del paese, lo sfogo di una proprietaria: “Eravamo chiusi per lutto”.

di Francesca Ceriani

VITTUONE (MILANO) – Raffica di furti nella notte tra sabato 16 e domenica 17 gennaio, a Vittuone, nel Milanese: i ladri hanno agito in almeno tre attività commerciali del paese.

Raffica di furti

Si tratta di un bar in una zona periferica, del ‘Mattia’s’, il negozio di abbigliamento in via Vittorio Veneto, e di un negozio di alimentari. A raccontare quanto successo è la proprietaria del ‘Mattia’s’, ancora scossa per le circostanze in cui è avvenuto il furto: “Sono giorni difficili e dolorosi, dove si fatica ad accettare la perdita di una persona cara – spiega Mary, facendosi forza – In quei giorni infatti ho perso mio suocero e sabato 16 gennaio il negozio è stato chiuso per lutto. Ma non finisce qui: domenica scopriamo che il negozio è stato svaligiato da ignoti”.

Lo sfogo

“A questi ‘signori’ diciamo che non abbiamo nemmeno le forze per reagire – continua la proprietaria – Accusiamo il colpo con grande rammarico e sconforto, perché noi mettiamo tutto l’amore nello svolgere il nostro lavoro. Il cartello ‘chiuso per lutto’ ha forse incentivato l’azione dei ladri? Spero di no. I nostri valori sono molto più forti e grandi. Ci hanno rubato il tablet e tutti i cappotti, pellicciotti e vestiti”. Fortunatamente non era presente l’incasso, visto che il negozio era chiuso. Un episodio, quello del furto, che ulteriori difficoltà a un’attività che, a causa del Covid e delle recenti chiusure, sta già subendo pesanti disagi. Senza contare le perdite economiche.

Ladri armati?

Il fatto più eclatante sembra però essersi verificato nel negozio di alimentari. Uno dei proprietari e gestori, che vive nei pressi dell’esercizio, ha sentito degli strani rumori ed è quindi andato a vedere cosa stesse succedendo. Pare che, alla vista dei ladri, l’uomo abbia provato a metterli in fuga ma si sia trovato una pistola (vera o finta non è dato saperlo) puntata addosso. Queste circostanze non sono però state confermate e anche il delegato alla sicurezza, l’assessore Angelo Poles, non era a conoscenza di nessun furto, nemmeno di quello al ‘Mattia’s’, di cui tutti parlano in paese. In ogni caso, i Carabinieri stanno effettuando delle veridiche su quanto sarebbe successo. Sicuramente la sicurezza è uno degli aspetti su cui l’attuale amministrazione comunale, eletta da pochi mesi, dovrà lavorare sodo. In paese non ci sono telecamere di videosorveglianza funzionanti, che invece servirebbero in situazioni come quelle che si sono verificate sabato notte.

I COMMENTI