gallera

A Bareggio, nel Milanese, ragazzini tra i 13 e i 15 anni hanno tentato di dare fuoco ad alcune balle di fieno vicino a un’automobile parcheggiata e a una cabina del gas: tragedia sfiorata. Un testimone riferisce di aver sentito il capo della banda impartire un ordine: “Brucia quella lì, vicino alla macchina”

1 AGOSTO 2017

di Francesca Ceriani

BAREGGIO (MILANO) – Baby vandali tengono in scacco un paese intero. Da diverse sere, ormai, il copione è sempre lo stesso: bande di ragazzini di età compresa tra i 13 e i 15 anni che, in sella alle loro biciclette, seminano il terrore tra le vie del paese, cercando di fare più danni possibile. Anche l’orario non varia: sempre tra le 22.30 e le 23, come segnalano alcuni cittadini.

I fatti

In alcuni casi è stata anche sfiorata la tragedia; i baby vandali, infatti, hanno provato a dare fuoco a delle balle di fieno che si trovavano vicine ad alcune automobili parcheggiate e a una cabina del gas, ma sono stati fermati da alcuni residenti che, accortisi del baccano e sentendo urlare frasi come “brucia quella vicino alla macchina!”, si sono affacciati alle finestre e hanno messo in fuga i vandali, evitando che l’intera zona prendesse fuoco. Altri danni sono stati arrecati alle automobili, contro le quali i giovani hanno lanciato dei sassi, rischiando anche di colpire una passante; così come hanno rovesciato bidoni contenenti la spazzatura e dato fuoco al cassonetto della carta e, in quel caso, il rogo è stato domato da alcuni passanti.

Sostieni la Libera Informazione


Sul nostro giornale on line trovi l’informazione libera e coraggiosa, perché noi non abbiamo padroni e non riceviamo finanziamenti pubblici. Da sempre, viviamo soltanto grazie ai nostri lettori e ai nostri inserzionisti. Noi vi offriamo un’informazione libera e gratuita. Voi, se potete, dateci un piccolo aiuto.

I festeggiamenti dopo le scorribande

Dalle testimonianze pare che il gruppetto sia sempre lo stesso e che i ragazzi, una volta terminate le loro scorribande, si rechino poi al Carrefour del paese, aperto anche di notte, a festeggiare le loro imprese con alcolici (tra cui anche superalcolici) e dolciumi. La situazione, ormai fuori controllo, è stata segnalata ai Carabinieri della stazione di Bareggio da diversi residenti esasperati.

L’intervento dei vigili

Anche la Polizia locale, pur non avendo ricevuto segnalazioni ufficiali, è intervenuta lo scorso venerdì 14 luglio, durante un servizio serale. Spiega il comandante Riccardo Milianti: “Venerdì scorso stavamo effettuando un servizio in via San Sebastiano dove, qualche sera prima, erano stati rovesciati dei cartelli stradali. Abbiamo identificato una ventina di ragazzini, di età compresa tra i 13 e i 15 anni che, nel momento in cui noi siamo arrivati, non stavano facendo nulla di particolare. Non sappiamo quindi se sono gli stessi che hanno commesso gli atti vandalici dell’ultimo periodo, ma noi li abbiamo comunque redarguiti e identificati”. Si spera che, grazie alle segnalazioni fatte ai Carabinieri, questi teppistelli vengano fermati prima che combinino altri guai.