La corruzione politico-mafiosa in Lombardia nel libro di Ersilio Mattioni

Ersilio Mattioni, per 10 anni direttore del nostro giornale e oggi responsabile dell’edizione on line, pubblica il suo primo libro con Rcs nella collana “Mafie”. In edicola con la Gazzetta dello Sport da venerdì 1° marzo. Il volume si può acquistare anche on line su Gazzetta Store oppure Corriere Store

di Redazione

MILANO – “La corruzione elettorale politico-mafiosa in Lombardia” – il primo di libro di Ersilio Mattioni, Rcs editore, un’iniziativa della Gazzetta dello Sport in collaborazione con il Corriere della Sera – collega due grandi inchieste.

ERSILIO MATTIONI ILLUSTRA IL LIBRO IN 75 SECONDI

I voti della ‘ndrangheta

La prima inchiesta è “Grillo Parlante”, l’operazione del 2012 che portò all’arresto di 21 persone, tra cui un assessore regionale. Aveva comprato 4.000 voti dalla ‘ndrangheta, pagandoli 200.000 euro, per essere rieletto al Pirellone nel 2010. Ma le indagini toccarono anche le elezioni di Miano e Rho del 2011 e arrivarono nel territorio dell’Altomilanese. Mattioni descrive la “comfort zone” della mafia calabrese sulle sponde del Ticino tra estorsioni, usura e sequestri di persona: a Cuggiono, Castano Primo, Magenta, Marcallo con Casone, Bernate Ticino e Boffalora, ma anche in altri comuni.

Il caso Sedriano

Un capitolo del libro “La corruzione elettorale politico-mafiosa in Lombardia” è dedicato a Sedriano, il primo e finora unico comune lombardo sciolto per mafia nel 2013. Mattioni racconta la vicenda dal 2009, pubblicando documenti e testimonianze. Da direttore del settimanale Libera Stampa l’Altomilanese il nostro direttore seguì da vicino il caso Sedriano, tra intimidazioni, minacce e querele temerarie.

Le nuove mafie

La seconda grande inchiesta è “Hydra”, che nel 2023 ha disvelato il cosiddetto “consorzio delle mafie”. Se un tempo cosa nostra, ‘ndrangheta e camorra si facevano la guerra, oggi si accomodano allo stesso tavolo. Si spartiscono gli affari e appianano le controversie, sempre con un occhio alla politica e alle elezioni per sostenere i candidati amici. E per accaparrarsi gli appalti pubblici.

Il caso Abbiategrasso

Ed è proprio nel contesto di “Hydra” che scoppia il caso Abbiategrasso. La città – che rischia lo scioglimento per mafia – è al centro degli incontri del “consorzio delle mafie”. Qui, da anni, vive il cugino di Matteo Messina Denaro: l’emissario di cosa nostra al Nord. Gestisce un mobilificio e un bar, dove anche il sindaco si reca per incontrarlo.

I rapporti politici con Fratelli d’Italia

L’inchiesta “Hydra” evidenzia infine una serie di rapporti tra esponenti della ‘ndrangheta e della camorra con politici di Fratelli d’Italia (nessuno dei quali è indagato). Mentre il libro andava in stampa, era ancora aperto lo scontro tra la Direzione distrettuale antimafia di Milano e il tribunale, che ha depotenziato tre anni di indagini. Ma al di là dei reati – tutti da dimostrare – ci sono i fatti, già acclarati. Fatti che i lettori sono liberi di giudicare.

“La corruzione elettorale politico-mafiosa in Lombardia” di Ersilio Mattioni (160 pagg – RCS MediaGroup – euro 5,99). Volume n. 62 della collana “Mafie. Storia della criminalità organizzata”, a cura de “La Gazzetta dello Sport” in collaborazione con “Il Corriere della Sera”. Curatrice della collana è la professoressa Barbara Biscotti. Il libro esce il 1° marzo. Può essere acquistato in tutte le edicole oppure può essere ordinato online su Corriere Store e Gazzetta Store

CHI È ERSILIO MATTIONI – Laureato in Filosofia all’Università degli Studi di Pavia, giornalista professionista, docente alla Società Dante Alighieri di Praga (Repubblica Ceca). Ha fondato e diretto per dieci anni il settimanale «Libera Stampa l’Altomilanese». È collaboratore de «il Fatto Quotidiano» e del mensile «FQ Millennium».

CHI È BARBARA BISCOTTI – Già curatrice per «La Gazzetta dello Sport» delle collane Storia dei grandi segreti d’Italia (2021-2023) e Giorni che hanno fatto la storia (2022-2023), è titolare delle cattedre di Storia del diritto romano e Istituzioni di diritto romano del corso di laurea magistrale in Giurisprudenza presso l’Università di Milano-Bicocca. Ha pubblicato numerosi saggi e monografie di carattere scientifico e volumi storici di natura divulgativa.

LE RECENSIONI