Incredibilmente era ancora a piede libero, nonostante da settimane perseguitasse la sua ex fidanzata di Magenta e nonostante, pochi giorni fa, si fosse reso protagonista di un’aggressione con schiaffi e pugni ai danni della stessa ex convivente. Fermato e perquisito dai carabinieri, aveva addosso un coltello e un flacone di acido muriatico

6 NOVEMBRE 2016

di Redazione

MAGENTA (MILANO) – I carabinieri della Stazione di Bareggio, in provincia di Milano, hanno tratto in arresto in flagranza G.A., un uomo di 44 anni, che da settimane tormentava la sua ex di fidanza di Magenta. Disoccupato, residente in zona, già responsabile di atti persecutori commessi ai danni della ex convivente, G.A. era ancora incredibilmente a piede libero, nonostante pochi giorni fa avesse aggredito la sua ex con schiaffi e pugni.

I fatti

Ieri sera lo stalker, che mai si era rassegnato alla fine della storia d’amore, si è presentato sotto casa dall’ex convivente a Magenta. Dopo averla minacciata, le ha intimato più volte di scendere in strada. La donna, intimorita dal tono violento e perentorio, ha subito chiamato il 112 e i militari, giunti sul posto in pochi minuti, hanno bloccato il violento mentre tentava di allontanarsi.

Sostieni la Libera Informazione


Sul nostro giornale on line trovi l’informazione libera e coraggiosa, perché noi non abbiamo padroni e non riceviamo finanziamenti pubblici. Da sempre, viviamo soltanto grazie ai nostri lettori e ai nostri inserzionisti. Noi vi offriamo un’informazione libera e gratuita. Voi, se potete, dateci un piccolo aiuto.

L’arresto

A seguito di una perquisizione, gli uomini dell’Arma hanno trovato addosso all’uomo un coltello a serramanico e con un flacone da un litro di acido muriatico, armi che con ogni probabilità lo stalker era pronto a utilizzare contro l’ex fidanzata. Il 44enne è stato dunque arrestato e verrà processato nei prossimi giorni.