Malpensa – Il giorno della paura: voli cancellati e livello altissimo dei controlli

Allarme sicurezza a Malpensa, dove in passato si è evidenziato un livello di sicurezza incredibilmente basso. In questo momento l’aeroporto è militarizzato: non si decolla e non si atterra. L’unico aereo partito per il Belgio, quello di Easy Jet alle 7 del mattino, è stato prima deviato in volo e poi fatto rientrare alla scalo varesino

22 MARZO 2016

di Redazione

MALPENSA (VARESE) – Tutti i voli in partenza e in arrivo da Bruxelles, da e per gli aeroporti di Milano Linate e Malpensa, sono stati cancellati a seguito degli attentati di oggi. L’unico vole della compagnia Easy Jet, partito da Malpensa alle 7 di questa mattina, è stato deviato in volo verso Maastricht ed già rientrato allo scolo varesino, atterrando alle 13.10. All’aeroporto di Malpensa è il giorno della paura: sono stati innalzati in via precauzionale tutti i livelli dei controlli di sicurezza e l’hub è in pratica militarizzato.

Allarme sicurezza in tutta Europa

L’attentato terroristico di questa mattina all’aeroporto di Bruxelles (almeno 34 morti e 106 feriti per l’esplosione di due bombe, nello scalo e nella metropolitana: tra i feriti, non gravi, anche 3 italiani) è stato rivendicato dall’Isis e ha fatto scattare l’allarme in tutti gli scali aeroportuali d’Europa. Per questo anche a Malpensa, dove in passato si è evidenziato un livello di sicurezza incredibilmente basso, si sta correndo ai ripari con misure drastiche. Da un lato non si decolla e non si atterra da e per il Belgio; dall’altro sono in corso verifiche all’interno del perimetro dell’hub per assicurarsi che non vi siano falle nel sistema di protezione.

Scali di Milano e Roma osservati speciali

Inutile ricorrere ad altri scali: anche Linate è blindato. E questo vale per tutti gli aeroporti italiani fino a nuovo ordine, anche se si ritiene che siano gli scali delle grandi città, Milano e Roma, a correre i rischi maggiori.