Politica – L’ironia del primo sindaco ‘grillino’ della Lombardia: così stende gli avversari

Un ‘bidello’ alla guida del centrodestra; un prof di educazione fisica regge le sorti del Carroccio, ma gli serve un’antidoping; un ‘preside’ sala in cattedra per il Pd. Ce n’è per tutti nella risposta della giunta 5 Stelle di Sedriano. L’ironia ‘grillina’ contro le critiche della ‘vecchia’ politica

12 NOVEMBRE 2016

di Giuseppe Tempestini

SEDRIANO (MILANO) – La giunta guidata da Angelo Cipriani – il primo sindaco del Movimento 5 Stelle in Lombardia, eletto nel novembre 2015 – è sotto l’assedio della ‘vecchia politica’. Che gli dà i voto e lo boccia senza appello dopo appena 11 mesi. Ma lui, il maresciallo della Guardia di finanza prestato alla politica, non si scompone. E, assieme alla sua maggioranza, decide di togliersi qualche sassolino dalla scarpa. Lo fa con ironia, usando le metafore per rispondere ai suoi oppositori.

Il ‘preside’ del Pd

La prima risposta è per il capogruppo Pd: “Il ‘preside’ Giuseppe Pisano, ingegnere con la passione per i processi, gli standard, eccetera. Accogliamo e apprezziamo l’incoraggiamento a proseguire. Sì, perché come anche lui sa, ma finge di non sapere, non è che sia proprio tutto fermo. Ben presto si inizieranno a vedere i primi risultati e allora vogliamo sperare che il nostro simpatico ‘preside’ ci porterà almeno alla sufficienza”.

Il ‘bidello’ del centrodestra

Si prosegue con l’esponente di Fratelli d’Italia: “Il ‘bidello’ Maurizio Mucciarelli (candidato sindaco del centrodestra nel 2015, dopo lo scioglimento per mafia del comune: non ottenne neppure i voti sufficienti per entrare in consiglio comunale,ndr), il personaggio più sconosciuto di Sedriano. Tra un corridoio e l’altro, dice che quest’amministrazione è brava solo con gli slogan e sui social. Per lui amministrare significa solo ambulatorio alla Roveda e festa patronale, tralasciando centro diurno, poliambulatorio, e altre questioni”.

Il ‘prof padano di educazione fisica’

Ce n’è anche per il capogruppo della Lega Nord, Roberto Scurati: “Il professore di educazione fisica. Suggeriamo l’antidoping per il ‘docente’, visto che ultimamente non ne ha imbroccate molte, confondendo mozioni per interrogazioni e adesso question time dei cittadini per dare spazio alle sue più variegate domande in Consiglio. La sua insufficienza è comunque quella che ci preoccupa meno”.

La lista civica si salva, ma non troppo

Non manca la replica per Gianni Curioni, leader della Lista Civica: “L’assistente di laboratorio. È talmente ‘pratico’ che non si sbilancia, consapevole della difficoltà con cui adesso dovrà cercare un nuovo ‘cavallo di battaglia’, dopo che il poliambulatorio sarà riaperto (dal 7 novembre, ndr) contrariamente a quanto raccontato ai cittadini nei numerosi gazebo organizzati. La prossima volta un po’ di sincerità in più non guasterebbe”.

Il ‘civismo’ di sinistra

La giunta conclude con la risposta ironica per Rossella Luongo di Sinistra di Sedriano: “La professoressa di educazione civica ha giudicato questa amministrazione pienamente insufficiente in particolare perché chiusa e supponente. Non sarà forse perché non ci piace il rosmarino che il suo gruppo ha piantato nei vasi davanti al comune? Confessiamo di essere stati distratti durante la lezione pratica. La prossima volta con basilico ed erba salvia andrà meglio. Si predica bene e si razzola male: attendiamo ancora l’iscrizione del gruppo SdS all’albo dei volontari”.