La consigliera della Lega all’attacco: “Spese in aumento, avremo sulla nostra testa 25 anni di debiti”

18 DICEMBRE 2015

di Attilio Mattioni

CUGGIONO (MILANO) – Una bocciatura su tutta la linea. E’ questo il giudizio senza appello che Giuseppina Panza, consigliera di minoranza eletta nelle file della Lega Nord, riserva all’ultima modifica del bilancio di previsione messo a punto dalla Giunta del sindaco Flavio Polloni e approvato, con i voti contrari delle opposizioni, nel corso del consiglio comunale tenutosi il 30 novembre scorso. “Le cifre di spesa in tanti capitoli contenuti nell’assestamento – attacca la combattiva Panza – se confrontate con le stesse nella previsione di bilancio 2015, sono risultate in aumento: qui non si sono visti tagli o risparmi, ma solo e sempre aumenti”. La consigliera scende poi nel dettaglio delle misure varate dalla massima assise comunale: “Siamo arrivati alla rinegoziazione dei mutui in quanto negli anni non sono stati trovati i modi per risparmiare, come dimostra proprio quest’ultimo assestamento”. Panza bacchetta Polloni anche sulla trasparenza e completezza dei documenti presentati: “Nella documentazione della rinegoziazione dei 24 mutui, che hanno portato ad un risparmio solo dell’1% (ma contemporaneamente ad un allungamento delle rate fino al 2040), mancavano le date di scadenza dei mutui stessi che avrebbero permesso di comprenderne i vantaggi”. La consigliera di minoranza è critica anche su come saranno spesi i soldi resisi disponibili: “Sicuramente il bilancio è stato fatto quadrare – ammette Panza – e ci sono quattro soldi in più nelle casse, ma che non permettono lavori, migliorie o investimenti futuri. Sembra che si riesca solo a fare qualche rappezzamento sulle strade e partecipare ad un bando per le piste ciclabili, il cui progetto è stato assegnato esternamente per la modica (si fa per dire…) cifra di 8.400 €. Somma che ritengo potesse essere risparmiata affidandone lo studio ai nostri valenti architetti”. Insomma: Pol- Il presidente degli Stati Uniti Barak Obama ha consegnato a Larry Berra, figlio del celebre Yogi Berra, la ‘Medal of freedom’, la più alta onorificenza civile americana. Yogi Berra, nato da una coppia di cuggionesi stabilitasi oltreoceano, fu un campione di baseball (per 3 volte vincitore del premio di miglior giocatore dell’anno), ma fu anche un eroe di guerra, avendo preso parte, nei ranghi della marina statunitense, alla campagna di liberazione dell’Europa dal nazi-fascismo. La cerimonia di premiazione si è tenuta alla Casa Bianca. A.M. Obama premia il figlio di Yogi Berra alla Casa Bianca: la foto Giuseppina Panza (Lega Nord) Flavio Polloni (Sindaco) loni bocciato e, secondo Panza, i suoi errori li pagheranno le generazioni future. “Questo pareggio di bilancio – chiude il suo ‘J’accuse’ la consigliera di minoranza – con l’allungamento delle rate dei mutui graverà non solo sulle casse comunali, ma anche nelle tasche dei cittadini che avranno sulla testa 25 anni di debiti”.

Sostieni la Libera Informazione


Sul nostro giornale on line trovi l’informazione libera e coraggiosa, perché noi non abbiamo padroni e non riceviamo finanziamenti pubblici. Da sempre, viviamo soltanto grazie ai nostri lettori e ai nostri inserzionisti. Noi vi offriamo un’informazione libera e gratuita. Voi, se potete, dateci un piccolo aiuto.