La società di Francesco Mantovani (assieme ai figli Alessandro e Matteo) visitata per tre giorni consecutivi dagli uomini delle Fiamme Gialle di Legnano nell’ambito di indagini più ampie e complesse che riguardano accertamenti fiscali e fatturazioni. Alma Costruzioni Srl era già salita alla ribalta delle cronache il 13 ottobre 2015, giorno dell’arresto dell’ex sindaco di Arconate Mario Mantovani. Nella nuova indagine anche un’altra azienda edile, il cui nome non è stato reso noto

27 APRILE 2016

di Redazione

ARCONATE-BUSCATE (MILANO) – Indagando su un giro di fatture sospette nella zona di Legnano, nell’ambito di un’inchiesta ampia e complessa, la Guardia di finanza giunge quasi per caso anche in terra arconatese. E per tre giorni di seguito – il 19, il 20 e il 21 aprile – ‘visita’ la sede di Alma Costruzioni Srl, i cui vertici non sono comunque indagati. La società era già salita alla ribalta delle cronache il 13 ottobre del 2015, quando fu portato in carcere l’ex sindaco di Arconate Mario Mantovani (oggi imputato a piede libero per corruzione, concussione, turbativa d’asta e abuso d’ufficio). In quell’occasione il nome di Alma comparve nelle carte dell’inchiesta ‘Entourage’ perché i soci (Francesco Mantovani, assieme ai figli Alessandro e Matteo) sono parenti di Mario Mantovani, rispettivamente il fratello e i nipoti. Secondo la Procura di Milano, Alma è uno dei tanti soggetti che gravitano in orbita ‘mantovaniana’ e che, in ultima analisi, sono sempre riconducibili o “collegate” all’ex politico di Forza Italia.

Le carte di ‘Entourage’

Alma Costruzioni Srl compare decine e decine di volte nella carte dell’inchieste, sia per via di alcuni approfondimenti degli investigatori sia perché citata in tante telefonate, in particolare da Gianluca Parotti (architetto, accusato di corruzione assieme a Mario Mantovani), da Giuseppe Pisano (contabile, indagato, dell’impero di società e cooperative di Mario Mantovani), da Vittoria Mantovani (sorella di Mario Mantovani, non indagata). Perché tutti parlano di Alma? Semplice, perché Alma esegue più lavori di ristrutturazione, tra cui quelli di villa Clerici nel centro di Cuggiono (Milano). E poi perché Alma (società del fratello di Mario Mantovani) fattura ad altre società o cooperative controllate dallo stesso Mario Mantovani. E qualcuno, come l’architetto Parotti, si lamenta, delle fatture e dei lavori. Ma questa è un’altra storia, che prima o poi dovremo ricostruire carte alla mano.

Sostieni la Libera Informazione


Sul nostro giornale on line trovi l’informazione libera e coraggiosa, perché noi non abbiamo padroni e non riceviamo finanziamenti pubblici. Da sempre, viviamo soltanto grazie ai nostri lettori e ai nostri inserzionisti. Noi vi offriamo un’informazione libera e gratuita. Voi, se potete, dateci un piccolo aiuto.

Cos’è Alma Costruzioni Srl

E’ una piccola impresa edile, attiva dal 20 novembre 1996. Il legale rappresentante e amministratore unico è Francesco Mantovani. La sede legale della società è in via Turati 37, ad Arconate, mentre la sede amministrativa è in via Cavour 36, a Buscate. Alma ha un organico di 7 dipendenti a tempo indeterminato e si occupa in prevalenza di ristrutturazioni. Le quote sono così suddivise: 40% Francesco Mantovani, 30% Matteo Mantovani, 30% Alessandro Mantovani. “Gestori di fatto” di Alma sono Francesco e Matteo Mantovani.

Il blitz della Finanza

E’ difficile capire come le Fiamme Gialle giungono ad Alma Costruzioni Srl. Non sembrano emergere collegamenti tra il blitz del 19, 20 e 21 aprile e l’inchiesta Mantovani, chiusa nel 2014. Anzi, pare si tratti proprio di due cose diverse. Altre informazioni attendibili per ora non ce ne sono, se non che i finanzieri hanno eseguito un controllo di natura fiscale e contabile sulla società del fratello e dei nipoti di Mario Mantovani, un controllo approfondito, tanto da richiedere tre giorni di lavoro. Dall’analisi dei bilanci e in generale della documentazione sono emerse diverse cose, anche se nulla trapela circa il loro contenuto.

I COMMENTI

LASCIA UN COMMENTO